Anche in provincia di Fermo la Giornata di Primavera del Fai

 LUOGHI UNICI E SPETTACOLARI CHE PER UN GIORNO SI METTONO A NUDO. OPPORTUNITA’ DA NON PERDERE PER ARRICCHIRSI CULTURALMENTE

Nel prossimo week end si terrà in tutta Italia la XXI Giornata di Primavera del FAI. Il Fondo Ambientale Italiano da molti anni si occupa di valorizzare e migliorare luoghi, beni culturali ed ambientali che la nostra penisola possiede. Inoltre organizza attività di educazione e sensibilizzazione con la cittadinanza per valorizzare il paesaggio artistico. Raccoglie gli appelli delle comunità locali, segnala alle istituzioni competenti, intervengono direttamente laddove possibile.  Si prendono cura dei luoghi meravigliosi che  vengono regolarmente affidati:  dal restauro per poterli aprire al pubblico in modo che tutti possano goderne. Nei 25 Beni regolarmente aperti al pubblico, dei 47 di cui si prendono cura, organizzano oltre 100 manifestazioni all’anno perché possano essere apprezzati da tutti come luoghi da vivere e non solo da ammirare. Ecco nella Provincia di Fermo i luoghi aperti per poter organizzare una bella escursione. Primo comune è quello di Amandola e si può far visita alla Cappella di S. Maria della Pietà, Chiesa di San Francesco, Chiesa di S. Trinità, Palazzo Manardi ed il Teatro La Fenice.  Fermo mette in bella vista tutte le sue corti dei palazzi del centro storico come quella di Palazzo Azzolino, Erioni Falconi, Guerrieri Pennesi, Nannarini Sassatelli,  Perpenti e la corte di Palazzo Vitali Rosati. Inoltre si può far visita alla casa Talamonti in Palazzo Maggiori. Sant’ Elpidio a Mare propone di far visita alla Basilica Lateranense di S.  Maria  della Misericordia, Chiesa Madonna dei Lumi e la Torre Gerosolimitana.
Molti di questi luoghi sono accessibili anche a persone con disabilità fisica inoltre ogni monumento è aperto con orari differenti  e l’organizzazione si riserva la possibilità di chiudere prima dell’orario previsto. Consigliamo di far visita al sito internet  giornatafai.it per tutti i dettagli. E’ una occasione unica per conoscere il nostro territorio e valorizzare ciò che ogni giorno osserviamo ma con occhi diversi.

Andrea Leoni