Ecco la “Tirreno – Adriatico” sulle strade Fermane

Finalmente il territorio fermano torna protagonista a livello internazionale. Dopo l’arrivo dello scorso anno del Giro d’Italia ecco la Tirreno- Adriatico. Oramai appuntamento fisso con la nostra regione che dal 1966 chiude questa kermesse di inizio stagione ciclistica. La tappa Porto Sant’Elpidio – Porto Sant’Elpidio ricca di sali e scendi e passaggi mozzafiato riserverà molte sorprese. 209 km da percorrere tra le colline fermane con alcuni passaggi suggestivi: a Capodarco (omaggio al monumento di Casartelli ed al Gran Premio stesso), centro storico di Fermo e Piazza del Popolo (da impazzire per i fotoamatori), Centro Storico di Monte Urano con la lunga discesa che porta alla S.p. Mezzina, passaggio e circuito nella città della Contesa Sant’Elpidio a Mare ed infine il lungomare di Porto Sant’Elpidio. Nibali, Contador, Froome, alcuni nomi che possono essere protagonisti assoluti della tappa. La Tirreno – Adriatico è una ricca occasione per il territorio fermano. Dal profilo economico, di crescita turistica, una vetrina che a ridosso della primavera potrebbe aiutare il settore turistico. Notevole lo sforzo organizzativo che parte dalla sicurezza delle strade,alla logistica, difficoltà delle aziende ed enti pubblici di garantire servizi (problematiche da non sottovalutare soprattutto in questo periodo) ma le amministrazioni, le società sportive ed imprenditoriali devono confrontarsi ed investire maggiormente per dare impulso e centralità a grandi eventi come questo.